Presentazione

saluto_autoritaL’opportunità di realizzare una rete di teleriscaldamento al servizio del quartiere Cristo di Alessandria si concretizza nel luglio 2013, quando, in seguito alla genesi di un primo progetto denominato “Concerto al Piano”, il Comune di Alessandria approva all’unanimità il nuovo progetto, rispettoso delle norme ambientali in vigore e rapidamente cantierabile e nasce, qualche giorno più tardi, Alessandria Calore srl, società costituita da due soci industriali di rilievo: EGEA, con una lunga esperienza nel settore specifico del teleriscaldamento, e CIE, gruppo Gavio, operatore nazionale nel settore delle infrastrutture.

Complessivamente il progetto prevede un investimento di circa 10 milioni di euro, finanziati e garantiti dai privati, per la realizzazione delle infrastrutture, della centrale, della rete e delle relative sottostazioni e, in ultima analisi, a beneficio dello sviluppo sostenibile dell’intero quartiere: la rete serve, infatti, circa 10.000 abitanti su un totale di 15.000 residenti.

L’impianto, entrato in esercizio nell’ottobre 2014, con l’alimentazione dei primi edifici contrattualizzati, si compone oggi di una centrale di cogenerazione ed una rete già sviluppata per 9 chilometri, con circa 4.000 cittadini che hanno scelto questo sistema di riscaldamento, sicuro e pulito. Al termine del secondo anno di esercizio il dato “centra” e supera l’obiettivo del 70% del rapporto tra utenze allacciate e bacino potenziale: su 73 edifici “sotto” rete (tra condomini e edifici pubblici) sono, infatti, 52 quelli già allacciati (71%).

I lavori del terzo lotto, ultimo per quanto riguarda sia la centrale termica che la dorsale (rete principale) sono stati ultimati nell’ottobre 2016, mentre gli ultimi ripristini stradali sono stati effettuati nella primavera del 2017.